Bonus Vacanze 2020

Oltre al lavoro, uno dei temi più discussi è come trascorreremo i prossimi mesi con l’arrivo dell’estate. In vista alle decisioni attuali per la riapertura dei confini rinviata a Marzo 2021, gli italiani dove andranno in vacanza e con quali restrizioni? Ed ancora come il reparto turistico possa recuperare il recuperabile, nonostante tutti gli incassi mancati di questi ultimi mesi? Il Decreto Rilancio ha pronunciato un bonus vacanze che prevede un rimborso fino a 500€ a famiglia.  Nello specifico si tratta di uno sconto dell’80% che verrà applicato direttamente dalla struttura turistica; per il restante 20% il beneficiario potrà recuperarlo con una detrazione fiscale sulla dichiarazione dei redditi per l’anno 2020.
Quali sono i requisiti per il cittadino? Il pagamento deve avvenire con fattura  elettronica o documento commerciale e la spesa deve essere effettuata in una sola soluzione. Potranno aderire solo chi ha un reddito medio-basso con valore Isee che non superi i 40mila euro l’anno. Per la cifra il massimo è 150€ per i single, 300€ per famiglie composte da due persone e 500€ per famiglie composte da almeno 3 persone. Il periodo di riferimento andrà dal 1 Luglio al 31 Dicembre 2020.

redazione diegorusso.it